I SEVENTH SEAL nascono nel 1996 con il nome di "XXX". Il genere proposto nei loro brani è Heavy Metal con testi in italiano. Il sound che si viene a creare nasce dalle varie influenze esercitate sul quintetto da gruppi come gli Helloween di Michael Kiske e Kai Hansen, i Gamma Ray e i primi Iron Maiden.
 
Nello stesso anno (1996) iniziano le loro esibizioni live, proponendo una miscela tra cover di gruppi-pilastro dell'Heavy Metal ed alcuni brani inediti.
 
Nell'Agosto 1997 gli “XXX” registrano il loro primo demo "Incubii" che fotografa chiaramente il sound Classic Metal della band, come verrà riscontrato sia durante le loro esibizioni live, sia nelle varie recensioni pubblicate su riviste Metal specializzate.Agli inizi del 1999, prima della registrazione di un secondo demo, il batterista decide di lasciare il gruppo. Inizia così la ricerca di un nuovo drummer che si concluderà nel Maggio dello stesso anno con l'ingresso di Marco Confetti (alias Mark Napolitano) nella formazione. La band torna quindi “on the road” con la nuova line-up e nello stesso periodo viene presa la decisione di scrivere i testi in lingua inglese.
 
Alla fine del 1999 tornano in studio per registrare un demo-cd e contemporaneamente decidono di cambiare il nome in "SEVENTH SEAL ". Il nuovo materiale "The Black Dragon’s Eyes", registrato presso gli "ZENITH recordings" di Lucca da Frank Andiver, vede la partecipazione come Guest Musician del vocalist dei "WONDERLAND", Alexx Hall.
 
Nel corso dell’anno successivo (2000) per far fronte ai nuovi impegni live, avviene un nuovo cambio di formazione con l’ingresso di Andrea Mati al basso che accompagnerà la band in studio per la registrazione di cinque cover. Questo materiale avrebbe dovuto costituire, insieme a “The Black Dragon’s Eyes”, un doppio mini-cd. Il progetto discografico però non vede mai la luce e il quintetto toscano decide di puntare sulla composizione di nuovi brani e di tornare a calcare i palchi nazionali.Fra i vari concerti tenuti negli anni 2001 e 2002 con l'attuale formazione, sono di particolare rilievo le serate nelle quali i SEVENTH SEAL aprono il concerto degli Eldritch e dei White Skull.

Nel Febbraio 2003 i SEVENTH SEAL firmano il contratto discografico con la label STEELHEART RECORDS per l’uscita del debut album “The Black Dragon’s Eyes” nel novembre dello stesso anno.Dopo l’uscita del debut-album, la band si esibisce in alcuni tra i più importanti club toscani, grazie anche alla felice collaborazione con i FROZEN TEARS, con i quali dividono i palchi di Cencio’s, Mulligans, Easy Rider ecc.
Nello stesso periodo iniziano ad arrivare anche le prime recensioni del disco su fanzine e web’zine, sia italiane che estere, tra cui la giapponese “Burn” che, oltre a recensire il disco in maniera più che positiva, lo inserisce tra le migliori uscite di power metal mondiale del 2004 definendolo addirittura come “Keeper of the Seven Keys part III”.Alla fine dello stesso anno esce, sempre per l’italiana Steelheart, un tributo ai gruppi metal anni ottanta dal titolo “A tribute to the glory of ‘80s metal” che vede la band impegnata con le cover “Flee From reality” degli americani Metal Church, e con “I’m Alive” degli Helloween. Anche in questo caso tutti gli addetti ai lavori recensiscono in maniera molto positiva sia il disco che il lavoro svolto dal gruppo. In particolare i complimenti cadono ancora una volta su quella che è ormai unanimemente considerata la Italian Metal Queen, Chiara Luci.

Nel corso del 2005 la band, durante la composizione del materiale per il nuovo disco, si trova a far fronte al temporaneo abbandono di Francesco, fondatore insieme a Pasquale dei SEVENTH SEAL. Inizia così un periodo di transizione, in cui entrano nella band come sostituti temporanei di Francesco, Marco Zanobini e, in seguito, Daniele Cecconi (due ottimi musicisti oltre che cari amici del gruppo).

Verso gli ultimi mesi del 2005 i SEVENTH SEAL ritornano alla formazione originale con Francesco alla sei corde ed alla fine del 2006 dopo aver firmato con la label MY GRAVEYARD PRODUCTIONS, registrano il secondo album "The Sacred Test" sempre presso gli "ZENITH recordings".

Nei primi mesi del 2008 è di particolare rilievo la serata nella quale i SEVENTH SEAL aprono il concerto di ULI JON ROTH (ex-chitarrista degli SCORPIONS).

Dopo l'uscita di "The Sacred Test" nel giugno del 2008 i SEVENTH SEAL continuano la loro attività live nei più importanti locali metal toscani.

 

 



 


Line-up 1996 (XXX)

Incubi (1997)


Line-up 1999 (SEVENTH SEAL)


Line-up 2000/2009

The Black Dragon's Eyes (2003)
The Sacred Test (2008)